Sono pervenuti oggi gli esiti degli ultimi 30 Tamponi processati dal laboratorio S.C. Microbiologia e Virologia della Fondazione I.R.C.C.S. Policlinico S. Matteo di Pavia: un solo esito positivo al Covid -19 e 29 esiti negativi.  L’ospite positivo ed i parenti  sono già stati informati.

La situazione ora è la seguente su n.85 ospiti presenti in struttura, n.15 sono risultati positivi al nuovo coronavirus Cpdiv-19. Un ospite risultato positivo è ancora ricoverato in ospedale.

I pazienti e parenti delle persone risultate positive sono state tutte informate dal medico di Nucleo.

Voglio comunicare che, alla notizia di questi ultimi buoni risultati degli esiti, gli operatori si sono commossi e qualcuno ha pianto per la gioia. Questo per descrivere il carico di tensione vissuto da tutti in questa emergenza.

Ieri ho ascoltato una rappresentanza di operatori, mi hanno confermato come per loro lavorare in questa Fondazione è sentirsi a casa, in famiglia e la tristezza che ciascuno di loro ha vissuto per la perdita di persone anziane a loro care. Ho ringraziato, a nome di tutti, ho fatto presente che molti familiari hanno confermato questi sentimenti di affetto e vicinanza ai loro cari. Il loro è un lavoro duro, che li  coinvolge anche emotivamente. Per loro è stata proposta la possibilità di un contatto con un servizio di psicologia. Tra questi anche un servizio attivato dall’ATS.

Ci sarà a breve anche la possibilità di un incontro con l’Infettivologa e con il medico lavoro, per rispondere a domande e eventuali chiarimenti ad alcuni aspetti importanti in particolare su protocolli di  prevenzione e tutela. Nel contempo stiamo procedendo con la programmazione dei tamponi anche agli operatori.

Come già comunicato nel precedente aggiornamento, queste diagnosi ci permettono di curare e accudire al meglio i nostri anziani ma, come chiarito con la dottoressa Infettivologa,  non possiamo abbassare la guardia, tutti i nuclei manterranno i protocolli attuali e permarranno tutte le procedure attivate come se tutti i nuclei fossero Covid positivi. Questo a tutela di tutti e sino a nuovo test o tampone.

Come già anticipato ieri sera, la notizia della possibilità che possano essere assegnate alla nostra Fondazione due infermieri della Protezione Civile Nazionale, ci ha rincuorato. Speriamo siano confermati al più presto. Abbiamo già comunicato anche  la nostra disponibilità di alloggio.

Un saluto

Il Presidente, Enrica Rossi